Selezionare una pagina

Corso base di specializzazione in prevenzione incendi finalizzato alla iscrizione dei professionisti negli elenchi del Ministero dell’Interno

in attesa di autorizzazione dal Ministero degli Interni e dalla Direzione Regionale VVF

Corso base di specializzazione in prevenzione incendi finalizzato alla iscrizione dei professionisti negli elenchi del Ministero dell’Interno

(ai sensi del D.M. 5 agosto 2011, art.4)

La formazione sarà conforme a quanto previsto dal DCPREV REGISTRO UFFICIALE Prot.n.0007213 del 25.05.2012 e successive modifiche.

Il corso è FINALIZZATO ALLA ISCRIZIONE DEI PROFESSIONISTI NEGLI ELENCHI DEL MINISTERO DELL’INTERNO (D.M. 5 agosto 2011, art.4).

Il corso si pone l’obiettivo di fornire ai professionisti le principali indicazioni metodologiche per definire, fin dalla fase ideativa, i requisiti di sicurezza antincendio integrati con gli altri requisiti di progetto.

II corso si articola in dodici moduli formativi, non modificabili in termini di numero ed argomenti. In relazione alla complessità degli argomenti trattati è stato previsto, per alcuni moduli, un test di verifica di apprendimento, a carattere didattico e non valutativo, la cui modalità di espletamento verrà stabilita dal docente in raccordo con la direzione del corso. Inoltre, al termine dei moduli 9, 10 e 11 i discenti devono confrontarsi con la predisposizione di un progetto di prevenzione incendi sotto la guida del docente. Complessivamente il percorso formativo minimo è di 120 ore.

Si ricorda che ai sensi dell’art. 3 del D.M. 5 agosto 2011 possono iscriversi negli elenchi del Ministero dell’interno i professionisti iscritti negli albi degli ingegneri, degli architetti-pianificatori-paesaggisti e conservatori, dei chimici, dei dottori agronomi e dottori forestali, dei geometri e dei geometri laureati, dei periti industriali e periti industriali laureati, degli agrotecnici e agrotecnici laureati, dei periti agrari e periti agrari laureati. Il professionista al momento della domanda di iscrizione deve essere in possesso dei seguenti requisiti: 1) iscrizione all’albo professionale 2) attestazione di frequenza con esito positivo del corso base di specializzazione di prevenzione incendi.

Programma del corso:

  1. Obiettivi, direttive, legislazione e regole tecniche di prevenzione incendi
  2. Fisica e chimica dell’incendio
  3. Tecnologia dei materiali e delle strutture di protezione passiva
  4. Tecnologia dei sistemi e degli impianti di protezione attiva
  5. Procedure di prevenzione incendi e sicurezza equivalente
  6. Approccio ingegneristico e sistema di gestione della sicurezza
  7. Sicurezza antincendio nei luoghi di lavoro
  8. Attività a rischio di incidente rilevante
  9. Attività di tipo civile
  10. Attività di tipo industriale
  11. Progettazione in mancanza di regole tecniche
  12. Visita presso una attività soggetta

Calendario del prossimo corso in partenza

> dal 16/10/2018 al 21/02/2019

per le specifiche degli incontri si consiglia di scaricare la documentazione completa a lato

Costo del corso

> Quota a persona 1.200,00 euro + IVA (comprende la partecipazione al corso e una sessione di esame)

Requisiti richiesti:
Si ricorda che ai sensi dell’art. 3 del D.M. 5 agosto 2011 possono iscriversi negli elenchi del Ministero dell’interno i professionisti iscritti negli albi degli ingegneri, degli architetti-pianificatori-paesaggisti e conservatori, dei chimici, dei dottori agronomi e dottori forestali, dei geometri e dei geometri laureati, dei periti industriali e periti industriali laureati, degli agrotecnici e agrotecnici laureati, dei periti agrari e periti agrari laureati. Il professionista al momento della domanda di iscrizione deve essere in possesso dei seguenti requisiti: 1) iscrizione all’albo professionale

Attestato di frequenza:
L’attestato verrà rilasciato in base alla frequenza minima del 90% delle ore del corso al netto dell’esame finale ed al superamento dello stesso.

Esame finale:
L’esame di fine corso è articolato in una prova quiz di 50 domande a risposta multipla ed in una prova orale alla quale sono ammessi i candidati che abbiano risposto positivamente ad almeno 35 domande. Il candidato che non risponderà positivamente a 35 domande, oppure non supererà positivamente la prova orale, potrà ripetere l’esame dopo un periodo di almeno un mese. In caso di ulteriore esito negativo, il candidato dovrà frequentare un nuovo corso e pagare nuovamente le quote previste

Per informazioni:
Angela Varin
tel: 0402822432
mail: avarin@scuolaedilets.it